CittÀ METROPOLITANA DI FIRENZE

Art Bonus

Palazzo medici Riccardi

Progetto di riassetto funzionale e valorizzazione dell’itinerario museale

Palazzo Medici RiccardiAll’interno del complesso monumentale di Palazzo Medici-Riccardi, di proprietà della Città Metropolitana di Firenze e sede degli Organi Istituzionali della stessa nonché della Prefettura di Firenze, si sviluppa un ampio itinerario di visita che consente la fruizione di molti spazi sia esterni che interni. Fra i primi vanno ricordati il cosidetto “Cortile di Michelozzo”, cuore dell’originario nucleo quattrocentesco del Palazzo, nonché l’adiacente “Giardino degli Aranci”.
Fra gli ambienti interni si annoverano la Cappella Medicea con il quattrocentesco ciclo pittorico della Cavalcata dei Magi di Benozzo Gozzoli, il Salone di Carlo VIII risalente all’epoca Riccardiana, nonchè il Salone degli Specchi con l’ampia volta affrescata da Luca Giordano sul finire del Seicento a cui si deve aggiungere la Biblioteca Riccardiana. L’itinerario, lungo il quale già oggi si incontrano capolavori come la Madonna col Bambino di Filippo Lippi o l'Orfeo di Baccio Bandinelli, si svolge quindi attraverso ambienti che consentono la percezione complessiva delle diverse vicende storiche che hanno interessato il Palazzo, dall’originario nucleo Mediceo della prima metà del QuattrPalazzo Medici Riccardi Giardino degli aranciocento agli ampliamenti ed alle trasformazioni Barocche di età Riccardiana.
La proposta progettuale che è oggetto della presente candidatura, mira ad offrire una nuova e più ampia fruibilità della Fabbrica in termini di accessibilità, accoglienza ed offerta culturale, recuperando quindi il Palazzo a quella centralità di ruolo nella vita cittadina che ne ha caratterizzato l’identità nel corso delle diverse fasi della sua secolare storia.







Palazzo Medici Riccardi - ProgettoL’attuale conformazione del Palazzo Medici- Riccardi è frutto di due fasi edificatorie che trovano attuazione in epoca Rinascimentale e Barocca. La costruzione del nucleo originario dell’edificio avviene infatti nella prima metà del ‘400 ad opera di Michelozzo di Bartolommeo Michelozzi (1396 - 1472) su incarico di Cosimo di Giovanni dè Medici detto Il Vecchio (1389 - 1464).
L’edificio occuperà un’area prospiciente la via Larga, ovvero l’attuale via Cavour. La seconda fase è invece successiva all’acquisto del Palazzo da parte dei Riccardi che, nella seconda metà del ‘600, ampliarono l’edificio verso Nord ed in accordo con i disegni michelozziani, allungarono l’imponente faccia ta a bugnato sulla via Larga portandola alle attuali dimensioni.





COME ESEGUIRE IL VERSAMENTO:
La causale deve contenere la dicitura "Donazione Art Bonus Palazzo Medici - Riccardi Itinerario museale" (qualora non fosse specificato il bene del progetto sarà a discrezione della Città Metropolitana la scelta del bene verso cui indirizzare la donazione)

Scarica il pdf